Si apre con una vittoria il campionato dell’Argentario Progetto VolLei, che supera 3-1 (25-17, 28-26, 27-29, 25-19) un indomabile Bedizzole. Sotto le bordate di Katerina Pucnik (27 punti) e Nicole Tellaroli (19 punti), la squadra di mister Moretti conquista i primi tre punti stagionali grazie a una prestazione convincente e che ben fa presagire per il prosieguo del campionato.
Dopo un ottimo primo parziale, Bonafini e compagne costruiscono una sontuosa rimonta nella seconda frazione portandosi sul 2-0. Il terzo periodo va invece a Bedizzole, ma nel quarto e decisivo set l’Argentario riprende le redini della partita e riesce a portare a casa una vittoria importante.
Capace di trascinare ben due set ai vantaggi, Bedizzole invece mostra carattere e potenzialità molto interessanti quali la classe 1999 Sara Gabrielli (20 punti).

La cronaca

Per la prima partita stagionale Maurizio Moretti schiera il sestetto con Bonafini in regia, Perez opposto, Pucnik e Tellaroli in banda, Barbazeni e Rizzo al centro, Dorigatti libero.
Dall’altro lato coach Amadori risponde con Bridi al palleggio, Tosoni opposto, Gabrielli e Crespi schiacciatrici, Tresoldi e Cometti centrali, Modena libero.
L’inizio del match è combattuto (8-6), ma l’Argentario impiega poco per mettere a segno con Katerina Pucnik quattro punti decisivi per il prosieguo del parziale (10-6). Il vantaggio acquisito aumenta con il passare dei minuti (16-10) fino a diventare incolmabile (21-15). Sotto le bordate di Nicole Tellaroli l’Argentario chiude grazie a un muro della stessa schiacciatrice classe 2001 con la collaborazione di Arianna Rizzo sul punteggio di 25-17.
La seconda frazione parte subito nel segno di Bedizzole (1-4), capace di costruire un solido vantaggio (11-16). Si apre qui la fase di gioco più entusiasmante di tutta la partita. Sotto di cinque punti, Bonafini e compagne rimontano le avversarie (20-20) sino al vantaggio trentino siglato dal muro di Pucnik. Il PalaBocchi è ormai una bolgia e trascina l’Argentario alla vittoria del parziale con il punteggio di 28-26.
Anche nel terzo periodo Bedizzole parte bene (4-9), tanto da costringere Maurizio Moretti a chiamare l’immediato time out ma lo svantaggio non diminuisce (11-16). Ancora una volta le trentine sono però brave a recuperare sino al momentaneo pareggio (21-21), ma le bresciane mettono in campo il carattere giusto per trascinare il set ai vantaggi e portare a casa il parziale con il punteggio di 27-29.
Nell’ultima e decisiva frazione di gioco l’Argentario parte subito bene (4-0, 8-5) e costruisce un vantaggio irrecuperabile (18-11). Gli ultimi punti sono ormai una formalità e i due attacchi di Tellaroli decretano la vittoria finale e permettono a un PalaBocchi stracolmo di esplodere in un boato di gioia.
Il tabellino finale dimostra quanto la partita sia stata combattuta a dispetto del punteggio finale. Bedizzole, superiore in battuta (11 punti contro 6) e in difesa (57% contro 53%), è stata inferiore in attacco (32% contro 38%) e a muro (4 punti contro 16).
Top scorer Katerina Pucnik (27 punti), a seguire Nicole Tellaroli (19 punti). In casa Bedizzole da sottolineare sono le prestazioni di Sara Gabrielli (20 punti) e di Giulia Crespi (11 punti).

Le dichiarazioni

Era importante partire bene per dare fiducia a una squadra che in estate ha cambiato molto. «Non abbiamo avuto un precampionato facile – spiega l’allenatore Maurizio Moretti – ma oggi abbiamo dimostrato che il duro lavoro paga sempre. I nuovi acquisti hanno giocato una buona partita, mentre i pilastri hanno confermato tutte le loro qualità, a partire dalla sontuosa partita di Katerina Pucnik».
I punti di oggi dimostrano che l’Argentario, al pari dello scorso anno, può dare fastidio a tutti. «Sicuramente – prosegue il mister – vogliamo fare bene in ogni match, ma dobbiamo pensare partita per partita».