News
Vobarno vs Argentario PV 1-3

BSTZ-OMSI Vobarno Brescia – Argentario Progetto VolLei 1-3 (25-20, 19-25, 24-26, 21-25)

Vobarno Brescia: Bertolini 12, Grassi 19, Frigerio 1, Banello 10, Frugoni 6, Boschi 1, Alibrandi (L); Saottini, Ravera 9, Panerati 1, Danieli 1; Non entrate: Montini, Bellini. Coach: Montesi.

Argentario Progetto VolLei: Bonafini A., Barbazeni 3, Mazzon A. 13, John Adhuol 6, Mazzon G. 27, Pučnik 14, Dorigatti (L); Malesardi, John Ajak 1, Tonina, De Val 2; Non entrate: Zani, Bonafini G, Bellin (L). Coach: Maurizio Moretti.

Arbitri: Cetaldo – Scarnera (Lecce)

Durata: 28’, 24’, 31’, 27’. Tot. 1h 50’

MVP: Giorgia Mazzon (Argentario Progetto VolLei)

NOTE. Servizio: Vobarno errori 11, ace 9; Argentario errori 8, ace 15. Muro: Vobarno 2, Argentario 10. Ricezione: Vobarno 44%, Argentario 46%. Attacco: Vobarno 38%, Argentario 35%.

LA CRONACA: Dopo un inizio poco promettente, le Argentelle si riprendono e portano a casa tre punti molto importanti contro un avversario davvero ostico come il Vobarno Brescia. Messo al sicuro il primato in classifica, con questa vittoria le cognolotte si mantengono a +7 da Carpi e a +10 da Spakka Volley Verona e Iseo Pisogne. Montesi parte con Boschi al palleggio in diagonale a Banello, le schiacciatrici Grassi e Frigerio, Bertolini e Frugoni in posto 3 e Alibrandi libero. Coach Moretti risponde al solito schierando Aurora Bonafini in cabina di regia opposta a Karin Barbazeni, Alessia Mazzon e Adhuol John al centro della rete e Katerina Pučnik e Giorgia Mazzon in banda, con Dorigatti libero. Un primo parziale che vede le Argentelle subire il ritmo imposto dalle avversarie: grazie a un buon turno in battuta di Boschi che mette in difficoltà la ricezione biancorosablu, le padrone di casa si portano sul punteggio di 6-0 e coach Moretti decide di giocarsi il primo cambio del match (dentro Ajak John, opposta classe 2002, per Barbazeni). Altro punto in attacco per la formazione di casa ed ecco che c’è un’ulteriore sostituzione fra le fila dell’Argentario, che vede Jessica De Val entrare in campo al posto di Adhuol John. Ed è proprio la giovane centrale appena entrata a firmare il punto numero uno per la sua squadra, stampando a muro l’opposta di Vobarno Sara Banello. La palla torna però subito in possesso delle padrone di casa che si portano avanti fino al 10-1. Comincia la rimonta dell’Argentario che riaggancia le avversarie sul 12 pari. Nonostante questo le bresciane non mollano e mantengono sempre qualche punticino di vantaggio (16-15, 21-18) e inducono Maurizio Moretti a chiamare due time out sui punteggi di 22-20 e 24-20. Nessuna risposta da parte delle biancorosablu, che si arrendono ad un attacco dalla zona 4 avversaria da parte della schiacciatrice Grassi (25-20). Alcuni cambi in partenza nel secondo parziale da parte di Montesi che schiera in regia Danieli per Boschi e in posto 4 Ravera per Grassi (entrambe già entrate in campo durante il primo set, rispettivamente sui punteggi di 12-12 e 11-12), mentre Moretti conferma il sestetto iniziale. Questa volta il set comincia sorridendo all’Argentario (2-5, 3-8), e chi si trova ad inseguire sono le bresciane. Sull’ 8-12 Montesi chiama time out per dare qualche consiglio tecnico alla sua squadra, che riesce a portarsi a -1 sul 14-15. Progetto VolLei non ci sta e allunga nuovamente sulle avversarie (16-20). Doppio cambio fra le fila dell’Argentario (19-22): dentro Alessia Tonina per Karin Barbazeni e Jessica De Val per Aurora Bonafini. Questa volta a porre fine al set è Giorgia Mazzon dai nove metri, trovando l’ace su Chiara Ravera (19-25). Un buon inizio di terzo parziale per la formazione ospite, che al primo time out tecnico si trova in vantaggio di 4 punti sulle avversarie (4-8). Le padrone di casa sfruttano al meglio il minuto di interruzione dal gioco e al ritorno in campo piazzano un parziale di 3-0 e si portano a -1 dall’Argentario (7-8). Qualche errore di troppo delle nostre ragazze permette il sorpasso alle bresciane che sfruttano l’occasione per guadagnare anche qualche punto di vantaggio (16-13). Nuovamente in campo dopo il secondo time out tecnico, questa volta sono le Argentelle a recuperare subito i 3 punti di differenza e a riportarsi in parità (16-16). Coach Moretti, come nel secondo set, propone il cambio di diagonale che vede scendere in campo Alessia Tonina per Karin Barbazeni e Jessica De Val per Aurora Bonafini. Altro parziale di 3-0, che vede il Vobarno portarsi in vantaggio e mantenere questo distacco costante fino al 24-21. Grande prova di carattere da parte delle cognolotte che riescono a riagganciare le avversarie grazie a due schiacciate vincenti dalla zona 4 di Giorgia Mazzon. Due errori in attacco da parte delle padrone di casa regalano il set alle biancorosablu (24-26). In avvio di quarto parziale le padrone di casa sembrano avere una marcia in più (6-2), ma Progetto VolLei si riprende velocemente e raggiunge le bresciane sull’ 8-8. Dopo un parziale di 0-4 (8-6, 8-10) coach Montesi decide di chiamare il primo time out a sua disposizione in questo set. Sono comunque le Argentelle a comandare fino a che la formazione casalinga non riporta il punteggio in parità sul 13-13. È qui che Maurizio Moretti prova a cambiare qualcosa fra le sue fila, sostituendo Katerina Pučnik con la schiacciatrice classe 2001 Giulia Malesardi. Il set continua punto a punto, e sul 16-16 Moretti chiude il cambio precedentemente effettuato, mentre sul 19-19 ripropone il solito doppio cambio per la diagonale: ed è proprio De Val che firma il punto numero 20 per l’Argentario. E’ invece la centrale Alessia Mazzon che dalla linea dei nove metri porta a casa i punti 23 e 24 (21-24), mentre ci pensa Katerina Pučnik a chiudere definitivamente la partita con un attacco da zona quattro (21-25).

SABATO ARRIVA SSPAKKA VOLLEY VERONA. Nella prossima giornata di campionato (sabato 18/02/2017) arriverà da Verona fra le mura del Palabocchi (ex palazzetto Santa Chiara) lo Spakka Volley (terzo in classifica). Si prevede un grande match fra le veronesi e le Argentelle, che sono pronte a regalare grande spettacolo e bella pallavolo al pubblico che le segue sempre.

Che weekend…

…con le Argentelle!

LA PRIMA SQUADRA: Sedicesima giornata di campionato che vede le nostre Argentelle impegnate in quel di Vobarno. La squadra bresciana non è sicuramente un’avversaria da sottovalutare: sesta in classifica, cercherà di portarsi a casa la decima partita consecutiva, per avvicinarsi sempre più alla zona playoff. Pezzi da novanta nella loro formazione sono senza dubbio le centrali Bertolini e Frugoni e la schiacciatrice Grassi. Una bella sfida quindi per l’Argentario che andrà alla ricerca della terza vittoria su tre partite di questo girone di ritorno, per mantenere ben al sicuro il primato in classifica. All’andata (fra le mura del Palabocchi) Progetto VolLei si era imposto per 3-2 (28-30, 25-17, 24-26, 28-26, 15-5) sulle lombarde, che erano riuscite a strappare un punto, l’unico in 11 giornate, alle padrone di casa.
[sabato 11/02/2017 alle ore 21.00 presso la palestra di Vobarno]

LE ALTRE PARTITE DEL WEEKEND:

  • Under 13: Alta Valsugana Volley – Argentario C.R. Trento [Domenica 12/02/2017 alle ore 11.00 presto la palestra dell’istituto superiore “Marie Curie” (Pergine)]
  • Under 14: Marzola Argentario C.R. Trento – ATA Trento Volley [Sabato 11/02/2017 alle ore 15.30 presso la palestra di Cognola]
  • Under 16: Lizzana San Giuseppe A – Argentario C.R. Trento [Domenica 12/02/2017 alle ore 11.00 presso la palestra “Don Milani” (Rovereto)]
  • Serie C: UISP Volley BZ – Argentario Pallavolo [Domenica 12/02/2017 alle ore 18:00 presso la palestra delle scuole medie “Fermi” (Bolzano)]
Neruda vs Argentario PV 0-3

L’ARGENTARIO SI IMPONE A BRONZOLO AGGIUDICANDOSI IL PRIMO DERBY DEL GIRONE DI RITORNO.

16522268_10212283664470703_629032036_o

Neruda Volley BZ – Argentario Progetto VolLei 0-3 (22-25, 12-25, 20-25)

Neruda Volley BZ: Mitterhofer 8, Mura, Fiabane 11, Fogagnolo 13, Spinello 2, Florian, Zancanaro (L); Filippin (L), Ianeselli; Non entrate: Mazzocchi, Larentis, Micheletti, Murer. Coach: Giacomo Guarienti.

Argentario Progetto VolLei: Bonafini A. 4, Barbazeni 7, Mazzon A. 16, De Val 4, Mazzon G. 17, Pučnik 10, Dorigatti 1 (L); Montali, Zani 2; Non entrate: Tonina, Malesardi, Bonafini G, John, Le Grazie (L). Coach: Maurizio Moretti.

Arbitri: Pernpruner – Bassetto (Verona)

Durata: 26’, 21’, 26’. Tot. 1h 13’

MVP: Alessia Mazzon (Argentario Progetto VolLei)

NOTE. Servizio: Neruda errori 8, ace 2; Argentario errori 11, ace 10. Muro: Neruda 3, Argentario 5. Ricezione: Neruda 32%, Argentario 64%. Attacco: Neruda 33%, Argentario 48%.

LA CRONACA: Nonostante Spinello in regia, la giovane squadra del Neruda Volley è costretta ad arrendersi alla formazione cognolotta che, imponendo un buon ritmo di gioco, si porta a casa la partita in soli tre set. Così facendo, l’Argentario allunga ulteriormente le distanze da Carpi, che si trova a -7 dalla vetta della classifica. Guarienti parte schierando Spinello e Fogagnolo in diagonale, le schiacciatrici Mitterhofer e Fiabane, Mura e Florian al centro della rete con Zancanaro libero. Coach Moretti risponde con Aurora Bonafini in regia opposta a Barbazeni, Pučnik e Giorgia Mazzon in banda, Alessia Mazzon e Jessica De Val in posto 3 e Dorigatti libero. Sin dai primi punti del primo set le Argentelle si dimostrano intenzionate a portarsi a casa la partita, tenendo un vantaggio costante di due punti sulle avversarie (3-5, 5-7). Sul 7-9 però la squadra ospite allunga ulteriormente e, grazie a due attacchi da posto 4 di Katerina Pučnik e un fallo da parte delle bolzanine, riesce a portarsi a +5 (7-12). Dopo l’errore in battuta che regala a Bolzano l’undicesimo punto (11-16) commesso da Barbazeni, coach Moretti decide di schierare in campo la giovanissima Montali (classe 2003) per rafforzare la linea di difesa. La più piccola della rosa si presenta subito con una buona difesa su attacco dalla zona 4 avversaria, permettendo alla propria squadra di contrattaccare dal centro della rete con Alessia Mazzon, che firma il punto numero 17 per le Argentelle (11-17). Il set viene ormai dato per vinto da tutti a Progetto VolLei, ma il Neruda non vuole arrendersi e punto dopo punto, da un punteggio di 12-19 riesce a diminuire le distanze fino a portarsi sul 17-19. Nuovamente in campo Barbazeni (17-20). La società bolzanina continua a spingere, ma sul 22-23 per la squadra ospite abbiamo un errore al servizio da parte dell’opposta Fogagnolo, che regala così la palla set alla formazione avversaria. Buon servizio di Barbazeni che mette in difficoltà la linea di ricezione di Bolzano e costringe la regista Spinello a tentare un secondo tocco nel campo delle cognolotte, ma la palla se ne va out e l’arbitro fischia così la fine del primo parziale (22-25). Gli allenatori confermano le due formazioni iniziali anche per l’avvio di secondo set. Da subito le Argentelle partono con una marcia in più, e sembrano voler chiudere velocemente il parziale (6-8, 7-12, 9-16). Coach Moretti decide di ripetere il cambio del primo set, e dopo il turno di battuta di Barbazeni torna in campo la giovane Giulia Montali per rafforzare la linea di difesa (10-16). A sette lunghezze dall’avversario (12-19), coach Guarienti decide di chiamare un time-out per motivare la sua squadra, ma le sue ragazze non rispondono. Sul 12-22 dentro Ianeselli per Fiabane: niente da fare per le bolzanine che si piegano alle Argentelle, che chiudono il set con un ace da parte di Alessia Mazzon. Anche nel terzo parziale troviamo la formazione cognolotta partire meglio (1-3, 3-6, 6-8), ma subito dopo assistiamo a una ripresa del Neruda che riesce ad agganciare le avversarie (8-8) e addirittura a portarsi a +1 dalle stesse (11-10). Vantaggio che dura poco però, perché subito l’Argentario torna al comando (11-13) e coach Guarienti decide di chiamare il primo time-out a sua diposizione (che porta ad un riaggancio da parte delle bolzanine, 13-13). Di nuovo in campo la giovanissima Montali (14-15) e solo qualche punto dopo (16-17) Maurizio Moretti chiama un altro cambio, questa volta al centro della rete: fuori Jessica De Val per lasciar spazio alla pisana Clara Zani (classe 2001). Una buona prova per lei all’esordio in serie B, che subito va a referto portando a casa i punti numero 19 (muro su attacco dalla zona quattro avversaria) e numero 22 (ace) di questo set per la propria squadra (17-22). É di nuovo Alessia Mazzon in attacco a firmare la chiusura del set e questa volta anche dalla partita (20-25).

SABATO TUTTI A VOBARNO (BS). Nella prossima giornata del girone di ritorno (sabato 11/02/2017) le nostre ragazze saranno di scena a Vobarno (Brescia) contro la sesta forza del campionato. [Risultato andata: Argentario Progetto VolLei TN – Vobarno BS 3-2 (28-30, 25-17, 24-26, 28-26, 15-5)]

Argentario PV vs San Michelese 3-0

BUON INIZIO DEL GIRONE DI RITORNO PER ARGENTARIO PROGETTO VOLLEI CHE TORNA ALLA VITTORIA.

16403265_10212328219228887_1232968978039709898_o

Argentario Progetto VolLei – Nolo2000 San Michelese (MO) 3-0 (27-25, 25-20, 25-23)

Argentario Progetto VolLei: Bonafini A. 1, Barbazeni 7, Mazzon A. 10, John Ad. 8, Mazzon G. 19, Pučnik 8, Dorigatti (L); Bonafini G. 3, Tonina; Non entrate: Zani, Montali, Triches, De Val, Malesardi. Coach: Maurizio Moretti.

Nolo2000 San Michelese (MO): Morselli 10, Piva 2, Tonini 18, Sandoni 1, Reverberi 8, Ruini 5, Bucciarelli (L); Giovanardi, Arduini 7; Non entrate: Amorot, Rosi, Levoni, Corghi, Carpasso. Coach: Bianchi.

Arbitri: Iosca – Scolari (Verona)

Durata: 33’, 24’, 29’. Tot. 1h 26’

MVP: Giorgia Mazzon

NOTE. Servizio: Argentario errori 6, ace 4; San Michelese errori 5, ace 5. Muro: Argentario 5, San Michelese 2. Ricezione: Argentario 72%, San Michelese 52%. Attacco: Argentario 37%, San Michelese 37%.

LA CRONACA: L’Argentario reagisce ai due ko delle ultime giornate del girone d’andata e pone finalmente fine alle sconfitte: inizia questa seconda parte di campionato nel migliore dei modi, portandosi a casa tre punti contro una San Michelese molto agguerrita sin dai primi momenti del match. Coach Moretti parte al solito schierando Aurora Bonafini in cabina di regia opposta a Karin Barbazeni, Alessia Mazzon e Adhuol John al centro della rete e Katerina Pučnik e Giorgia Mazzon in banda, con Dorigatti libero. Bianchi risponde con Sandoni al palleggio in diagonale a Morselli, le schiacciatrici Tonini e Ruini, Piva e Reverberi in posto 3 e Bucciarelli libero. La partita in avvio è molto equilibrata con la San Michelese che si porta leggermente in vantaggio (6-8), aiutata dalle cognolotte che sono molto fallose in questi primi punti. Nonostante gli errori da parte delle padrone di casa vengano ridotti, le sassolesi riescono ad allungare fino a +4 e sul punteggio di 9-13 coach Moretti decide di cambiare qualcosa fra le sue fila mettendo in campo Giulia Bonafini al posto di Katerina Pučnik. La schiacciatrice (classe 2000) trova subito il punto portando anche la sua squadra in doppia cifra (10-13). Al secondo time out tecnico troviamo ancora le Argentelle in svantaggio di quattro punti (12-16), ma al ritorno in campo viene fuori il grande carattere di questa squadra che riesce a sfruttare la fase break nel migliore dei modi e a portarsi in vantaggio sulle avversarie (17-16). Il set procede punto a punto, ma Progetto VolLei spinto da una marcia in più arriva a chiudere il primo parziale con un bellissimo muro di Barbazeni (27-25). In avvio della seconda frazione di gioco, coach Maurizio Moretti fa tornare nuovamente in zona 4 Katerina Pučnik, che firma il primo punto per la sua squadra. Sul 3-2 per la formazione di casa, coach Bianchi decide di far scendere in campo Ruini al posto di Arduini e al primo time out tecnico troviamo nuovamente in vantaggio le sassolesi (6-8). Questa volta le Argentelle reagiscono subito e si portano in vantaggio (10-8, 13-11, 16-12), senza più lasciare alle avversarie la possibilità di portarsi in pari (18-14, 21-16) e si apprestano a chiudere il set con l’attacco da zona tre di Alessia Mazzon (25-20). L’inizio del terzo set vede da subito le due squadre in un testa a testa (3-3, 8-6), con l’Argentario che si ritrova a -1 dalle avversarie al momento del secondo time out tecnico (15-16). Sul 19-21 per la San Michelese, Coach Moretti chiama tempo per dare indicazioni tecniche alle sue ragazze e per motivarle: abbiamo una risposta positiva delle Argentelle che non lasciano all’avversario la possibilità di mettere a terra la palla e lo inducono a sbagliare (grazie a due errori avversari, le cognolotte si portano sul punteggio di 21-21). Cambio in zona di battuta per Progetto VolLei sul 22 pari (dentro Giulia Bonafini per Karin Barbazeni) che impedisce alla squadra ospite di contrattaccare come si deve, permettendo a Giorgia Mazzon di firmare i punti numero 23 e 24 per la formazione cognolotta che vede la vittoria farsi sempre più vicina. Cambio palla firmato dalla schiacciatrice di Sassuolo Chiara Tonini e cambio in battuta anche per la formazione emiliana, che sostituisce Reverberi con Ruini. Niente da fare per la San Michelese che si arrende ad un’inarrestabile Giorgia Mazzon, che chiude la partita con uno splendido attacco da zona quattro.

SABATO TUTTI A BRONZOLO. Nella prossima giornata di campionato (sabato 04/02/2017) le nostre ragazze saranno di scena a Bronzolo (Bolzano) contro la giovanissima squadra del Neruda Volley (13° in classifica).

Domenica libera, ma…

… SABATO TUTTI IN PALESTRA CON LE ARGENTELLE!

LA PRIMA SQUADRA:
Quattordicesima giornata di campionato, prima partita del girone di ritorno: è qui che le nostre Argentelle cercheranno il riscatto dopo due sconfitte consecutive (l’ultima fra le mura amiche contro la giovanissima Liu Jo Modena). Nella serata di domani al Palabocchi arriva la San Michelese (MO), formazione che or ora si trova ad occupare la decima posizione della classifica. All’andata (in quel di Sassuolo) le padrone di casa si erano difese notevolmente facendo sudare la vittoria alle nostre ragazze, che mantenendo la concentrazione per tutta la durata del match erano riuscite a portarsi a casa i primi tre punti di questo campionato (San Michelese – Argentario P. VolLei 1-3; Parziali: 27-25, 18-25, 23-25, 30-32). Bonafini e compagne sono pronte a mettersi in gioco per difendere il primato in classifica e cercare di allungare le distanze da Mondial Carpi (MO) e Volano Volley (rispettivamente a 5 e 6 punti dalla prima posizione; scontro diretto fra le due formazioni in questo weekend), ma sono pronte, anche e soprattutto, a far divertire il fedele pubblico che le segue ogni sabato.

Argentario Progetto VolLei – San Michelese [sabato 28/01/2017 alle ore 18.00 presso il Palabocchi (ex Santa Chiara)]

LE ALTRE PARTITE DEL WEEKEND:

Argentario PV vs Modena 0-3

BLACKOUT ARGENTARIO, LIU JO NE APPROFITTA.

Argentario Progetto VolLei – Liu Jo Tironi Modena 0-3 (21-25, 17-25, 20-25)

Argentario Progetto VolLei: Bonafini A. 2, Barbazeni 1, Mazzon A. 8, John Ad. 9, Mazzon G. 12, Pučnik 7, Dorigatti (L); John Aj. 1, Bonafini G. 2, De Val 2, Tonina, Malesardi; Non entrate: Zani, Montali. Coach: Maurizio Moretti.

Liu Jo Tironi Modena: Bandieri 8, Squarcini 9, Lago 15, Obossa 10, Pistolesi 14, Galletti 2, Venturelli (L); Boninsegna; Non entrate: Donnini, Cerri, Angelini, Scarcello. Coach: Enrico Barbolini.

Arbitri: Filippo Ferrari – Stefano Beltrami (Mantova)
Durata: 27’, 26’, 29’. Tot. 1h 22’

MVP: Aurora Pistolesi (Liu Jo – Tironi Modena)

NOTE. Servizio: Argentario errori 8, ace 6; Modena errori 5, ace 7. Muro: Argentario 3, Modena 7. Ricezione: Argentario 59%, Modena 54%. Attacco: Argentario 32%, Modena 46%.

Terzo set cartellino giallo a Maurizio Moretti, coach di Argentario Progetto VolLei.

LA CRONACA: Altra giornata no per le ragazze di Argentario Progetto VolLei che non riescono a imporre il loro ritmo di gioco contro un’ottima prestazione della giovanissima Liu Jo Tironi Modena. Coach Moretti parte al solito schierando Aurora Bonafini in cabina di regia opposta a Karin Barbazeni, Alessia Mazzon e Adhuol John al centro della rete e Katerina Pučnik e Giorgia Mazzon in banda, con Dorigatti libero. Barbolini risponde con Galletti al palleggio in diagonale a Obossa, le schiacciatrici Lago e Pistolesi, Squarcini e Bandieri in posto 3 e Venturelli libero. La partita in avvio è molto equilibrata (6-8, 11-11, 14-14), con una Liu Jo che non si fa intimorire dalla prima forza del campionato e che mostra un ottimo livello di gioco. Buona la prestazione delle giovani modenesi, che dopo il secondo time out tecnico (16-15 per le padrone di casa) mettono in crisi le nostre ragazze e trascinate da Lago (1 punto in attacco, 2 ace) arrivano ad un vantaggio di +4 (16-20). Sul 17-23 coach Moretti prova a cambiare qualcosa nella linea d’attacco mettendo in campo Ajak John come opposta per Karin Barbazeni. Nulla da fare per le Argentelle che non riescono a riagganciare le avversarie, che chiudono il set con un attacco da zona sei, ancora da parte di Lago (21-25). Per l’inizio del secondo parziale non ci sono variazioni nella formazione guidata da coach Barbolini, mentre Moretti dà fiducia alla giovane Ajak John fin dai primi punti del set. Un inizio combattuto (5-6), ma poi Liu Jo prende le distanze e si porta sul 5-10 (tre attacchi punto e un errore da parte delle Argentelle portano a questo distacco). In campo Giulia Bonafini per Katerina Pučnik in zona di battuta sul 7-12, ma le cognolotte non riescono a recuperare e sul 12-18 coach Moretti decide di togliere dal campo anche Giorgia Mazzon e di far entrare in partita Giulia Malesardi (classe 2001). La formazione di Modena è decisa però a portarsi a casa anche questo set e non lascia possibilità di ribellione alle ragazze di Progetto VolLei, chiudendo il secondo parziale con un attacco da zona quattro di Pistolesi (17-25). Per tentare di riaprire la partita e di portarla quindi al quinto set, coach Moretti decide di cambiare ancora una volta la formazione di partenza, spostando Adhuol John in diagonale ad Aurora Bonafini e portando Jessica De Val in centro rete al suo posto. Nuovamente in campo anche Giorgia Mazzon e Katerina Pučnik. E’ proprio quest’ultima a firmare il primo punto del terzo parziale, che vede inizialmente le due squadre avversarie in un testa a testa (4-4, 7-8, 11-11). Al secondo time out tecnico troviamo le padrone di casa a tre punti da Liu Jo Modena (13-16): è un time out che permette alle cognolotte di reagire e di portarsi a -1 dalla squadra ospite (15-16). Un clamoroso errore arbitrale conduce le modenesi avanti per 15 a 18, ed è qui che il primo arbitro decide di dare il cartellino giallo a Maurizio Moretti per proteste. Le Argentelle non riescono più a tenere la concentrazione, e commettendo quattro errori di fila lasciano allungare le avversarie fino a +7 (15-22). Sul 17-23 coach Moretti decide di mettere in campo l’alzatrice Alessia Tonina al posto di Aurora Bonafini per alzare il muro, ma qualche scambio dopo le modenesi riescono a porre fine alla partita con un attacco della centrale Squarcini (20-25).

SABATO ARRIVA LA SAN MICHELESE (MO). Nella prossima giornata di campionato (sabato 28/01/2017) arriverà da Sassuolo fra le mura del Palabocchi (ex palazzetto Santa Chiara) la Nolo2000 San Michelese. In questa prima giornata del girone di ritorno, le Argentelle cercheranno di tornare alla vittoria per cominciare al meglio questa seconda fase, regalando grande spettacolo e bella pallavolo al pubblico che le segue sempre.

Che weekend in compagnia delle Argentelle!

16105495_1824161497862978_5895260863675393320_n
LA PRIMA SQUADRA: Ultima giornata del girone di andata di questo campionato che vede la nostra serie B2 impegnata fra le mura amiche contro la Liu Jo – Tironi Modena (8° in classifica). Al Palabocchi le Argentelle cercheranno il riscatto dopo la partita di sabato scorso, persa al tie-break contro il Ristorante Acquablu Volano Volley. Le ragazze sono uscite comunque a testa alta dall’incontro dopo una grande rimonta e adesso sono pronte per tornare alla vittoria contro una formazione che non deve assolutamente essere sottovalutata perché giovanissima. Si riparte dunque dopo una sconfitta più carichi di prima, con lo scopo di mantenere la testa della classifica.
[sabato 21/01/2017 alle ore 18.00 presso il Palabocchi (ex Santa Chiara)]

LE ALTRE PARTITE DEL WEEKEND:

La parola a…

… Aurora Bonafini, Adhuol John e Maurizio Moretti!

Nella giornata di oggi, Sporttrentino dedica una serie di interviste a: “la capitana Aurora Bonafini, la sorpresa Adhuol John e l’allenatore Maurizio Moretti”.

Di seguito i video delle tre interviste.

  

Volano vs Argentario PV 3-2

16105687_1183964211651957_1888194127335906370_n
GRANDE RIMONTA DELL’ARGENTARIO, MA VOLANO LA SPUNTA 3-2 AL TIE-BREAK SULLE COGNOLOTTE.
Ristorante Acquablu Volano Volley – Argentario Progetto VolLei 3-2 (25-21, 25-21, 22-25, 18-25, 15-11)

Ristorante Acquablu Volano Volley: Lachi 12, Sega F. 1, Olocco 17, Testasecca 11, Sega A. 6, Bandera 6, Candio (L); Piffer 3, Peretti 4, Montanaro 1, Izzo 4; Non entrate: Pedrotti. Coach: Marco Angelini.

Argentario Progetto VolLei: Bonafini A. 6, Barbazeni 8, Mazzon A. 14, John Ad. 4, Mazzon G. 18, Pučnik 20, Dorigatti (L); John Aj. 2, Bonafini G, De Val 2; Non entrate: Tonina, Malesardi, Zani, Montali. Coach: Maurizio Moretti.

Arbitri: Zanon – Fascina

Durata: 25’, 28’, 27’, 23’, 16’. Tot. 1h 59’

MVP: Katerina Pučnik (Argentario Progetto VolLei)

NOTE. Servizio: Volano errori 15, ace 11; Argentario errori 20, ace 12. Muro: Volano 5, Argentario 8. Ricezione: Volano 51%, Argentario 60%. Attacco: Volano 35%, Argentario 43%.
Quarto set cartellino giallo alla centrale lagarina Testasecca e al coach di Argentario Progetto VolLei Maurizio Moretti. Tie-break cartellino rosso all’alzatrice cognolotta Aurora Bonafini.

LA CRONACA: Il Ristorante Acquablu Volano Volley si impone su Progetto VolLei per 3-2. Angelini parte schierando Fabiana Sega e Olocco in diagonale, le schiacciatrici Lachi e Alessia Sega, Testasecca e Bandera al centro della rete con Candio libero. Coach Moretti risponde con Aurora Bonafini in regia opposta a Barbazeni, Pučnik e Giorgia Mazzon in banda, Alessia Mazzon e Adhuol John in posto 3 e Dorigatti libero. La partita si presenta subito per quella che si era prevista: un match molto combattuto che nel primo set si gioca punto a punto fino al 9 pari, quando Bonafini e compagne riescono ad allungare leggermente sulle avversarie (9-13). Sul 13-16 coach Angelini decide di cambiare strategia e mette in campo Izzo al posto di Fabiana Sega, una buona scelta che porta le lagarine a riagganciare le biancorosablu sul 19-19. Purtroppo le cognolotte hanno un momento di blackout e le biancorosse ne approfittano e chiudono con l’ace di Testasecca il primo parziale (25-21). Nella seconda frazione di gioco vediamo già dall’inizio un Acquablu con una marcia in più rispetto alle Argentelle, che non riescono a imporre il loro solito ritmo di gioco e a sfruttare la loro insidiosa battuta, fondamentale in cui la squadra solitamente eccelle (4-1, 8-3, 13-5). A questo punto coach Moretti fa scendere in campo prima la giovanissima John Ajak (classe 2002) a sostituire l’opposta Karin Barbazeni e poco dopo la centrale Jessica De Val per Adhuol John. Grazie ad un buon turno in battuta di De Val le biancorosablu riescono a recuperare cinque punti e a portarsi a meno quattro dalle avversarie (16-12), che sono uscite dalla zona di concentrazione e permettono così alla società cognolotta di portarsi avanti sul 19-20 (4 attacchi punto, 2 muri e 2 errori dell’avversario portano a questo sorpasso). Le lagarine reagiscono e vanno a chiudere un altro set, alla stessa maniera del primo, con un ace di Izzo. A questo punto la partita sembrerebbe finita, ma in casa Argentario non esiste il verbo arrendersi e, nonostante una miglior partenza delle lagarine (8-6, 12-9), le cognolotte grazie ad un buon turno di battuta di Bonafini si riportano in parità e dimostrando grande grinta in campo chiudono il set con un ace da parte di Barbazeni, riaprendo in questo modo il match (14-16, 18-21, 22-25). Il quarto set da subito si mostra a favore delle Argentelle, che sul punteggio di 3-7 inducono Marco Angelini a cambiare la sua diagonale, riportando Fabiana Sega in palleggio opposta a Marika Piffer.
Una scelta però non particolarmente incisiva, poiché l’Argentario è deciso a prendere il largo e a portare la partita al quinto set (3-8, 10-16, 14-21). A questo punto il coach lagarino chiude il cambio precedentemente effettuato e sul 15-22 chiama un tempo per cercare di spronare la sua squadra, ma per le biancorosse non c’è nulla da fare, poiché le Argentelle si portano a casa il set, chiuso da un bellissimo attacco della centrale Alessia Mazzon. Una partita tiratissima fra le prime due formazioni della classifica che viene portata fino al tie-break, dove le lagarine riescono subito a portarsi in vantaggio (3-0, 10-8). Vantaggio che viene mantenuto per tutto il corso del set, e quando sul 13-9 viene dato il rosso a Bonafini per proteste la partita sembra essere veramente giunta al termine, ma le Argentelle riescono comunque a recuperare due punti prima che la partita si concluda effettivamente (15-11).

SABATO ARRIVA MODENA. Nella prossima giornata di campionato (sabato 21/01/2017) arriverà fra le mura del Palabocchi (ex palazzetto Santa Chiara) la giovanissima Liu Jo Modena. Le Argentelle questa settimana si alleneranno e si prepareranno ad affrontare l’ultima giornata del girone di andata del campionato, con l’obiettivo di tornare alla vittoria.